Uno dei luoghi comuni più diffusi riguardo al sesso sotto intende un rapporto di correlazione fra il numero di volte che si ha un rapporto fisico ed il grado di felicità che si prova. Una massima dell’autore statunitense John Updike recita:”Il sesso è come i soldi: solo troppo è abbastanza”. Ma fare tanto sesso, rende davvero più felici?

L’opinione della scienza sul grado di felicità derivante dal numero di rapporti

Alcuni scienziati si sono posti il suddetto quesito e ha deciso di compiere un esperimento sociale per rilevare i risultati. Vediamo cosa è emerso dagli studi pubblicati sulla rivista scientifica Social Physicological and Personality Science.

Un gruppo di esperti ha analizzato attentamente i risultati di 3 differenti interviste condotte su un campione di circa 30.000 soggetti per vedere se effettivamente esiste un rapporto dimostrabile fra frequenza dei rapporti sessuali e grado di felicità.

Il primo studio eseguito ha dato sorprendentemente risultati contrastanti. Sembra infatti che il rapporto tanto sesso = felicità, esista ma solo nelle coppie impegnate in una relazione stabile, per i single invece la quantità di rapporti sessuali non influisce minimamente sul grado di soddisfazione personale.

Con questi dati alla mano gli esperti hanno quindi ridotto il cerchio concentrandosi solo sui soggetti effettivamente impegnati in una relazione approfondendo così gli studi sul rapporto in esame. Ciò che è emerso da questa attenta analisi è che pur esistendo un effettivo collegamento fra quantità di rapporti sessuali e grado di felicità, esso non sia esponenziale ma piuttosto una curva che si stabilizza oltre una certa quantità di rapporti.

Ora, anche perché fondamentalmente non è che c'è un contatore dove andare a timbrare il cartellino. Sarebbe folle pensare altrimenti o gurdare al sesso così.

Risulta quindi plausibile asserire che è più importante la qualità del rapporto sessuale piuttosto che il numero di volte che lo si fa. Ciò è ancora più concreto per la vita di coppia dove il rapporto fisico tende a diventare spesso abitudinario e stantio. Non serve farlo troppo spesso, basta che le volte in cui si fa, sia intenso quanto basta.

Parlando più nello specifico di numeri, i risultati dicono che il vostro grado di felicità sarà ad ottimi livelli se riuscirete ad intrattenere con il partner almeno 1 rapporto sessuale alla settimana.

Insomma, quindi si conferma più la logica del più qualità meno quantità. Certo, se si riesce a fare tanto a livello di quantità ma con sempre alta qualità, allora c'è poco da fare, siete a livelli altissimi. Ma se così non fosse, tanto vale giocarsi le proprie cartucce bene, senza ansie da prestazione né stress.

Fare sesso è una cosa bellissima, rovinarla con pippe (e intendiamo quelle mentali!) non ha senso. Guardare al massimo godimento, sempre. Non solo il proprio poi, ma anche quello del partner, altrimenti non c'è poco da fare, prima o poi la corda si spezza.

Alleniamoci quindi , facendo quanto più sesso di qualità possibile. Parola d'ordine: qualità.

Sesso di qualità . Val bene no? Penso il concetto si sia capito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.